CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 29/10/2019

INIZIA LA ESERCITAZIONE “CLASSICA” DELLA BRIGATA FOLGORE: “MANGUSTA 2019”

Dal 28 Ottobre all’8 novembre sarà in corso l’esercitazione Mangusta 2019.

I reparti saranno impegnati giorno e notte in operazioni di infiltrazione, interdzione e controinterdizione d’area per testare le capacità acquisite dai propri paracadutisti nel concepire e condurre operazioni, a seguito di aviolancio, in ambienti operativi ostili con presenza di nemici sul terreno.

L’esercitazione vedrà impegnati tutti i Reggimenti della Folgore, i Carabinieri Paracadutisti del Tuscania e specialisti delle trasmissioni, nuclei cinofili, Aeronautica Militare unità di Paracadutisti Statunitensi della 173ma Ariborne di Vicenza.
Lo scenario sarà quello delle province di Pisa, Livorno e Lucca.
LA MANGUSTA NEGLI ANNI PASSATI
Negli anni passati il meccanismo addestrativo prevedeva la infiltrazione con lancio in caduta libera di pattuglie di esploratori cui spettava il compito di individuare un’area idonea per l’aviolancio di unità più consistenti, fornendo le informazioni al Comando e garantendo la sicurezza dell’area.
Le pattuglie infiltrate con aviolancio in territorio “non permissivo” iniziano il movimento sul terreno con obiettivi volta per volta stabiliti dal Comando e rinnovati con collegamenti radio, a volte anche ottenuti con il sorvolo ad orari prefissati di un “aereo-ponte”. Per garantire loro una maggiore durata della missione, di solito vengono organizzati aviorifornimenti anche notturni , con il supporto a terra di segnalazioni elettroniche ( luci stroboscopiche etc) per i piloti muniti di visore notturno.
Nel frattempo il territorio viene controllato da forze “ostili” il cui compito è di intercettare le pattuglie infiltrate ed impedire loro di compiere le azioni offensive.