CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 14/01/2019

SAVIANO CONTRO IL MINISTRO SALVINI PER LA QUESTIONE UNIFORME : “ATTO VIOLENTO”

Saviano ha criticato duramente l’abitudine del ministro dell’Interno di indossare le divise dei altri corpi dello Stato alle sue dipendenze. Saviano ha spiegato:”A uno sguardo ingenuo potrebbe sembrare un gesto qualsiasi, innocuo, persino dovuto che il ministro dell’Interno indossi la divisa, indossi t-shirt, giubbini, con e senza gradi della Polizia di Stato. Invece è forse uno dei gesti più gravi che la nostra democrazia abbia visto negli ultimi decenni. Indossare una divisa militare non essendo un militare, indossare, come in questo caso, la maglietta della Polizia è un atto autoritario, violento, è un insulto alla democrazia.
Presiedere comizi con la maglietta della Polizia significa appropriarsi di una istituzione, del suo simbolo, significa abusarne e renderla di parte.
Saviano fa alcuni esempi: Fidel Castro, Gheddafi, Mussolini:”Nelle democrazie le forze dell’ordine vivono di quel delicatissimo equilibrio che si fonda sull’equidistanza tra le forze politiche. Al contrario, nelle dittature, i tiranni indossano sempre la “La Polizia dipende dal ministero dell’Interno, non dal ministro, e non è questione di lana caprina. È esattamente per questo motivo che la Polizia ha un capo della Polizia che non è il ministro dell’Interno. Il ministro dell’Interno – come il primo ministro – quando indossa la divisa lo fa come gesto solidale che è accettabile esclusivamente in occasioni formali”. divisa, che non è banale teatralizzazione del potere, ma serve a mandare un messaggio preciso: l’esercito risponde a me, a me soltanto e a nessun altro“. Lo stat e la Polizia non sono di Salvini nè della Lega”

LA RISPOSTA DI SALVINI
”Io sarei come Fidel Castro, Gheddafi e Mussolini, anzi peggio…Povero Saviano, non sa più cosa inventarsi! Bacioni”. Dunque secondo Saviano, “il messaggio che chi indossa la divisa fuori contesto sta dando è un messaggio pericolosissimo per la democrazia.