EL ALAMEIN

Condividi:

Pubblicato il 08/11/2022

LANCIO A EL ALAMEIN – LEONI DELLA FOLGORE: “VI VENIAMO A DARE IL CAMBIO”

di Jacopo Grassi


La mia decisione di andare in Egitto a El Alamein per celebrare gli 80 anni della Battaglia e rendere onore a quei Leoni della Folgore è stata sofferta, lo ammetto.
Molte le cose che mi dicevano che sarebbe stato meglio non partire: due dita del piede fratturate,mio figlio di un anno e mezzo, due anni di stop con i lanci, il lavoro, le ferie; eppure il cuore aveva già deciso. Rinforzo gli allenamenti, perché immaginavo che sarebbe stata dura, libero i pensieri e decido. Me ne frego di tutto e si va!
Incontro Walter, i miei colleghi di avventura e il sogno che fin da bambino avevo, ha inizio.
Si susseguono due giorni intensi di allenamenti e di procedure diverse dalle nostre , ma capiremo dopo il perché, mentre il corpo e la mente lavorano a ritmi serrati. Ci concentriamo E gli istruttori Egiziani iniziano a plasmarci. Noi, compatti, ad ogni richiamo, urliamo Folgore!!!
Arriva il giorno del lancio.
Ho L’onore di essere il primo alla porta mi gusto ogni momento,ogni odore, ogni rumore di quello stupendo mimetico C-130H ; dalla porta mi godo il volo fino alla zona d lancio e osservo il cielo azzurro, il deserto, le dune; ancora si vedono le postazioni dei nostri Valorosi Ragazzi e lui, L’HIMEIMAT. Ci atterro sopra capovolta dietro a sinistra, pietre schivate per fortuna ,mi tolgo la felpa mi metto il basco ascolto il silenzio e mi commuovo.
Il silenzio parla più di tutto; non vorrei muovermi. Vorrei restare lì , a parlare con le anime di quei ragazzi che in qualche modo abbiamo vendicato!
Questo lancio è per voi fratelli . Vi vogliamo dare il cambio, sembra dire il mio cuore…

Leggi anche