CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 28/11/2013

50 MILIONI DI MULTA AL PENTAGONO PER SOFTWARE COPIATO DAI SUOI SOLDATI


parma- Il governo americano e’ stato costretto a pagare 50 milioni di dollari dopo aver scoperto che i suoi soldati usavano fino a 9.000 copie di un software pirata di cui in realta’ il Pentagono aveva acquistato solo 500 licenze.
A denunciare il caso la ‘Appricity’ una societa’ texana che ha fornito dal 2004 un programma logistico (in grado di evidenziare su un mappa la posizione di ogni singolo militare e i rifornimeti piu’ vicini o in arrivo) alle forze armate.

Solo lo scorso anno la societa’ ha scoperto che il programma era installato su molti piu’ computer delle licenze vendute al Pentagono. E la societa’ lo e’ venuto a scoprire solo dopo che un ufficiale dell’esercito ad una convention specializzata ha rivelato, quasi vantandosene, che migliaia dei loro computer usavano il software.
A quel punto Apptricity ha chiesto un risarcimento per 224 milioni ma si e’ dovuta accontentare al termine di un negoziato di 50. Il ministero della Giustizia, che ha confermato l’intesa raggiunta, non ha voluto commentare la notizia.