CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 16/04/2019

IL NEMBO SUI CIELI DI PISTOIA RICORDA IL 74mo ANNIVERSARIO DI CASE GRIZZANO

Pistoia, 16/04/2019 – il 183° Reggimento Paracadutisti Nembo ha celebrato questa mattina, nella splendida cornice di Piazza Duomo a Pistoia, il 74° anniversario dei fatti d’arme di Case Grizzano. Per la prima volta il Nembo ha portato la cerimonia nel cuore della città, sfilando per le vie del centro accompagnato dalle note della Banda Musicale della Folgore. Tra le numerose autorità civili presenti: il Prefetto di Pistoia Emilia Zarrilli e il Sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi. Alla presenza del Comandante della Brigata Folgore, Generale Rodolfo Sganga, gli uomini e le donne del 183° Nembo hanno reso i massimi onori alla Bandiera di Guerra accolti dagli applausi della cittadinanza pistoiese che ha risposto con una eccezionale partecipazione all’evento. Il Comandante del 183°, Colonnello Massimiliano Mongillo,nel suo discorso ha voluto evidenziare quanto forte sia il legame tra la storia del Nembo e la storia dei cittadini pistoiesi. Proprio da Piazza Duomo infatti “….circa 500 volontari della libertà, della provincia di Pistoia partirono per arruolarsi nei gruppi di combattimento dell’Esercito impegnati nella Guerra di Liberazione….” La cerimonia ha poi visto lo svolgersi del suggestivo e spettacolare aviolancio degli atleti del Centro Addestramento di Paracadutismo di Pisa che sono atterrati nel centro della piazza dopo aver sventolato durante la discesa le bandiere del Nembo, del Comune di Pistoia e il Tricolore Italiano. Altro momento significativo è stata la premiazione degli studenti vincitori del “concorso di idee” per la realizzazione di un monumento dedicato ai Paracadutisti indetto dalla Sezione ANPd’I di Pistoia . La cerimonia è poi volta al termine con i reparti che hanno lasciato l’area dell’evento tra gli applausi e l’entusiasmo della popolazione, consolidando così il rapporto con i paracadutisti dell’Esercito Italiano. Attualmente il 183° Reggimento è impegnato nell’operazione “Strade Sicure” con il Comando del Raggruppamento Toscana che vede i suoi paracadusti impiegati nelle più importanti città della regione.